UN AMORE COMUNQUE di Massimo Zona

Quando vengono ritrovati i corpi senza vita di due giovani fidanzati riversi nella macchina di lei in una stradina campestre, le autorità sono subito pronte ad archiviare il caso come omicidio-suicidio, ma lo zio della ragazza non riesce proprio a darsi pace e si rivolge a Mauro nella speranza che lui possa trovare un senso a una tragedia che senso non ha. Eppure, tutto parrebbe portare proprio alla pista dell’omicidio-suicidio: la pistola a cui appartengono i proiettili fatali è stata ritrovata nella mano del ragazzo, non vi è alcun segno di effrazione sull’auto, nessun vetro rotto e nessuna impronta diversa da quella dei due sfortunati amanti.

A intrecciarsi a questa strana vicenda che apre il romanzo Un amore comunque, pubblicato da LFA Publisher, vi sono gli scontri armati sempre più feroci con la camorra e incarichi che lo vedono coinvolto su più fronti: in primis il tentativo di liberare la moglie dell’ambasciatore italiano in Libia. A ciò, si aggiunge il salvataggio fortuito di una ragazza che si rivelerà essere la figlia di un noto boss della malavita. Insomma, non c’è proprio pace per Mauro Baveni.

Un amore comunque si è aggiudicato il Premio Critica per la sezione Libro di narrativa inedito al Premio Letterario Nazionale Memorial Vallavanti Rondoni 2018

“C’era qualcosa che non andava, lo avvertiva istintivamente, qualcosa che gli sfuggiva e che invece era là chiarissima, senza che lui riuscisse però a decifrarla.”

Lascia un commento