LA NUVOLA GRIGIA di Renato Lopresto

Racconto “La nuvola grigia” (Il Desiderio/LAB, Giulio Perrone Editore 2009).

Stralcio: “…Il villaggio era a secco da troppo tempo e i poveri campi di miglio, già distrutti dall’ultima razzia dei nomadi, erano ormai in abbandono. I pochi scampati come lui alle atrocità degli assalitori e all’indigenza tiravano a stento solo grazie agli scarsi aiuti internazionali.
Sua madre l’aveva perduta, violentata e uccisa fra le tante, durante quell’ultima incursione. Lui stesso era sfuggito per caso alla morte o al rapimento; e da allora, a ogni alba, tornava a scrutare il cielo sotto quel vecchio gigante dalle lunghe braccia contorta che, non molti anni prima, aveva assistito benevolo alla sua nascita.
Dopo la preghiera rialzò gli occhi: la nuvola era ferma come dipinta e sembrava osservarlo con una strana aria di sfida. Abdel Karim scosse la testa e riprese, col suo passo stanco, la via del ritorno. Lungo il cammino si girò due o tre volte, incredulo, per accertarsi che lei fosse ancora lì…”

 

Lascia un commento